?

Log in

No account? Create an account
Kakurine e Yu

Una cena movimentata

Sono combattuto su questa storia, da una parte ci tenevo a pubblicarla prima della sessione di stasera, da un'altra credo avrei voluto dare più spazione a tutti i personaggi, ma del resto ha senso che il 90% dei dialoghi accusatori vengano da Lyn e Hitoshi. Non è detto che non ne faccia una versione aggiornata.

Ambientate tra la sessione scorsa e questa.


A cena dai miei

“Esther.” La voce di Madgalen Wilmore fece voltare la sorella verso la soglia della stanza da tè, la donna pareva alquanto infastidita da qualcosa. “Dobbiamo parlare.”
“Certamente.” rispose Esther ”Di cosa?”
“Gilly.”
“Oh.” Era un argomento delicato, soprattutto adesso che la guerra con Astharoth stava raggiungendo livelli molto più personali, e avere la propria nipote di “12” anni in prima linea era probabilmente motivi di dubbi e preoccupazione per la sorella di Esther.
“Senti...” inizio Madgalen mentre si sedeva accanto a lei “... tu sai che io non ho voluto interferire nel modo in cui tu pensi di gestire la situazione di Gilly, sappiamo entrambe che l'esperta di persone particolari sei tu in questa casa, e Gilly è una persona particolare.”
“E' un demone.” la corresse Esther.
Madgalen sospirò “Devi per forza essere così diretta?”
“Se noi ci vergognano di ciò che è come possiamo pretendere che lei possa conviverci serenamente?”
Madgalen annui “Vedi è esattamente questo di cui parlo, sei molto più emancipata di me, e riesci ad accettare tutto questo più facilmente, tuttavia voglio che tu capisca che io voglio bene a quella bambina come te.”
“Non credo di averlo mai messo in dubbio, e non credo che nemmeno Gilly l'abbia mai fatto.”
“Bene, perché mi sono tirata indietro quando Gilly è stata coinvolta in tutto questo, sono stata zitta quando si è portata a casa quelle persone discutibili.”
“Angela mi ha assicurato che sono persona fidate, e a questo punto credo che non ci dovrebbero essere dubbi.”
“Si, ma questa volta credo si sia superato il limite e non posso più essere così accondiscendente.”
“Di cosa parli?”
“Gilly mi ha confidato che intende imparare la scienza.”
“Posso capire che non sia esattamente quello che vorresti farle studiare, però è una bambina curiosa..”
“... e la persona che le farà da tutor sarà Samuel Taylor.” completò Madgalen “Ti prego dimmi che non sono la sola preoccupata del fatta che un ragazzino della sua stessa età o quasi, di cui non sappiamo praticamente nulla, sia intenzionato ad insegnare qualcosa alla piccola.”
“No, non sei l'unica, e credo che sia venuto il momento di saperne qualcosa di più sul signor Taylor.”
“Cosa hai in mente?”
“Semplice, se vuole fare da tutor a Gilly e mia intenzione assicurarmi che sia la persona adatta per quel ruolo, credo inizierò invitandolo a cena.” concluse Esther.

“Una cena?” chiese sorpreso Samuel.
“Si, le zie erano interessate ad averti come ospite.” confermò Gilly “Ci sono problemi?”
“No no, voglio dire, sarebbe incredibilmente scortese da parte mia declinare l'invito delle padrone del giardino in cui faccio esperimenti.”
“Perfetto, vado subito ad avverti gli altri.” Rispose Gilly per poi iniziare ad allontanarsi, ma Samuel la placco prendendola per i codini.
“Ahi!”
“Aspetta, aspetta. In che senso gli altri?” chiese lui ignorandola.
“Devi smetterla di prendermi per le code.”
“Scusa, è che sono pratiche.”
Gilly lo fulminò con lo sguardo “Comunque, con gli altri intendo il signor Hitoshi, la signorina Lyn...”
“Oh, quindi a cena avremmo tutto il tuo gruppo di amici.”
“Si, perché ti crea problema?” chiese stupita la bambina.
“Non credo di stargli molto simpatico.”
“Come fai a saperlo non ci parli mai, sarebbe un'ottima occasione per chiarirti con tutti, non vedo motivo sul perché non dovresti piacerli.”
“La stai facendo più ufficiale di quanto dovrebbe essere.”
“In che senso?”
“Nel senso che...no lascia perdere credo sia più sicuro per me se cambiamo discorso.”
“Come vuoi.” Rispose Gilly confusa “Ci vediamo a cena.” riprese mentre si allontanava.
“Si certo, sarà uno spasso.” commento Samuel rimasto solo in giardino.

“Perfetto.” disse Lyn “Questo è il posto più lontano da Gilly di tutto il tavolo.”
“Guarda che hai considerato solo la distanza tra le persone non in linea d'aria.” fece notare Paddy.
“Che carini, così sono uno di fronte all'altro.” Commentò Nova.
“Cosa?!” si rese conto Lyn.
“Non ti preoccupare va benissimo così.” si intromise Hitoshi, basta che noi ci mettiamo qui e qui.” disse indicando i due posto di fianco a Samuel “poi fossero troppo lontani sarebbe sospetto.”
Lyn osservò Hitoshi, e gli porse la mano di controvoglia “il nemico del mio nemico è.... un imbecille, ma per stasera propongo un'alleanza contro il piacione.”
Hitoshi strinse la mano “ci sto”.
“Ma non credere che non tenga d'occhio pure te, cioè, queste battute non sono più belle da quando non sei più cieco, ridiventa cieco!!!”

“Dunque Signor Taylor” iniziò Madgalen “Gilly ci ha comunicato il desiderio di studiare più da vicino le materie scientifiche...”
“Le materie, capito, non l'insegnante.” specificò Lyn.
“...volevo sapere lei quale tipo di curriculum ha per poter fare da tutor alla nostra bambina.”
“Lo so io che tipo di curriculum ha questo piacione.” intervenì di nuovo Lyn.
“Cos'è un piacione?” chiese innocentemente Gilly.
“Un piacione è una persona a cui piace qualcosa, nel caso di Samuel la scienza.” rispose Lyn prontamente. “Soltanto la scienza, non gli piacciono le regine, bianche, nere, verde o di qualsiasi altro colore, al massimo possono piacergli i re.” continuò Lyn spostando lo sguardo su Samuel.
“Gilly perché non vieni a darmi una mano a preparare la cena.” esordì Esther cercando di portare via la bambina prima che la cosa degenerasse.
“Okay.” rispose Gilly non molto convinta.
Le due si allontanarono dalla stanza mentre Samuel le seguiva con lo sguardo “E normale che le padrone di casa si occupino delle cena mentre i domestici stanno seduti a tavola.” chiese Samuel rivolgendosi a Lyn in tono accusatorio.
“Si se i domestici si assicurano di tenere d'occhio gli elementi pericoloso.” commentò Hitoshi.
“L'elemento pericoloso sarei io?”
“Certo che sì, tu e la tua mania di rubare le regine.” commentò Lyn.
“Okay, ora basta, prima di andare avanti esigo che qualcuno mi dica cos'è questa storia della regina.” ordinò Madgalen.
“E' un malinteso, durante una partita a scacchi con Gilly le ho detto che era usanza tra i giocatori di un certo livello di impossessarsi di un pezzo della scacchiera dell'avversario nel caso di vincita, di solito il pezzo era il re, tuttavia ho commentato, scherzando, che nel caso di Gilly avrei preso volentieri la regina.” disse Samuel “E' stata una battuta/complimento, non parlavo sul serio.”
“Non ho mai sentito di questa usanza.” rispose dubbiosa Madgalen.
“Non va più molto di moda con la nascita dei circoli scacchistici, io l'ho letta in un libro.”
Madgalen fece una smorfia poco convinta “tornando al discorso principale, signor Taylor perché dovremmo affidare a lei l'educazione di Gilly.”
“Be, perché è stato lei a chiedermelo?” rispose insicuro Samuel. “Voglio dire, non è niente di ufficiale, mi limiterò semplicemente a spiegarle alcune cose del mondo.”
“Eh già, il magnifico mondo di Samuel.” si intromise Hitoshi scrocchiando le dita “Tu che numero di scarpe porti?”
“Non vedo come possa essere pertinenti.”
“Non preoccuparti, lo faremo diventare.”
“Cerchiamo di non deviare dall'argomento principale, ok.” li riprese Magdalen.
“Come stavo dicendo, non voglio fare da tutor a Gilly, semplicemente voglio discutere con lei di cose che mi interessano.” riprese Samuel.
“E tutta la roba scientifica che ci ha chiesto di prendere?”
“So che ha un ulteriore motivo per quella roba, ma non so qual è, dovreste parlare con lei.”
“E' così dunque, colto in fragrante non esiti a dare la colpa a quell'angelo di Gilly.” lo accusò Lyn.
“Che schifo.” rincarò Hitoshi.
“Licenziatelo!” aggiunse Paddy.
“Ma non lo hanno ancora assunto.” Fece notare Roxas.
“Non importa licenziamento preventivo!”
“Cosa?! No, non intendevo questo, è solo che lei ha detto che gli serviva e...” ma i due continuavano a scuotere la testa.
“Bene ora che abbiamo appurato che lui non è adatto a fare niente con Gilly, credo possiamo accompagnare il signor Taylor alla porta, e magari continuare il viaggio fino al porto.” suggerì Hitoshi.
“Cosa?!” rispose sorpreso Samuel.
“Vado a prendere il baule delle sparizioni.” disse Paddy.
“Signori.” Riprese Madgalen.
“Ascoltate.” iniziò Samuel “Gilly ha qualcosa in mente, non so cosa, e credo abbia bisogno o di alcune informazioni scientifiche da una persona di basso profilo..”
“Sul basso sono d'accordo.” commento Lyn, sebbene ottenne un'occhiataccia da Paddy “ma tu vai benissimo Paddino, è lui che è un nano malefico.”
“... o di una scusa per avere materiali scientifici, e personalmente io sono okay nell'aiutarla. Avete parlato di tutor, ma non aspiro a tanto, è mia intenzione rispondere alle curiosità di Gilly al meglio delle mie possibilità come amico, nel momento in cui non sarà più interessata si torna alla normale routine quotidiana.”
“La routine che Gilly aveva prima di incontrarti spero.” specifico Hitoshi.
Samuel sospirò, ma non dette risposta ai commenti dei due cani da guardia continuando a guardare Madgalen.
“Io credo che voi la stiate sottovalutando, qualsiasi siano le vostre paure, Gilly è perfettamente in grado di gestire la situazione sia da un punto di vista mentale, sia fisico.” ai lati di Samuel ci fu un distinto rumore di sedie che si muovevano mentre Nova drizzava le orecchie “Intendo che lei è perfettamente in grado di prendermi a botte se dovesse averne bisogno.” si affretto ad aggiungere Samuel “se poi voi voi ritenete inappropriato che Gilly mi faccia domande allora io...”
“Io ritengo inappropriato che tu ti trovi a Londra.” disse Lyn, e ancora una volta Samuel la ignorò bellamente.
Un rumore dalla cucina fece capire a Madgalen che Gilly ed Esther stavano tornando, e lei non voleva fare scene davanti alla bambina.
“Bene signor Taylor, le farò sapere cosa ho deciso.” disse Madgalen, mentre Hitoshi scrocchiava le nocche “E non credo ci sarà bisogno di arrivare a questo Hitoshi, per adesso.”
Gilly si rimise a sedere al suo posto “Devi sentire il dolce l'ho fato personalmente...Samuel ti vedo un po' pallido c'è qualcosa che non va?”
“No no, tutto bene.”
“Vado a farti un tè.” disse Gilly alzandosi.
“NO! Non importa.” rispose Samuel afferrandole le mani dall'altra parte del tavolo per non farla andare via.
“Okay.” annui Gilly rimettendosi a sedere.
“Tu sei morto.” sussurrò Hitoshi. Mentre si mostrava come un'ombra nera con gli occhi rossi.
“Ti vaporizzo.” aggiunse Lyn che emanava un'aura di odio.
“Facciamo il trucco della sparizione permanente, o del Samuel tagliato a metà.” continuò Paddy.
Nova si limitò ad fare un segno di Ok a Samuel come a volerlo incoraggiare cosa che non migliorò la sua posizione.
“Ah.” sospirò Samuel “Sarà una lunga serata.”

Alla fine della cena Madgalen accompagno Samuel alla porta, Gilly gli aveva chiesto se voleva passare la notte lì data l'ora tarda, ma il ragazzo aveva rifiutato, sarebbe stato più al sicuro per le strade buie e piene di serial killer di Londra.
“Pensavo che fosse compito di Hitoshi accompagnare gli ospiti, non che mi posa lamentare della sua assenza.”
“C'era una cosa di cui volevo parlare in privato.” Disse Madgalen sulla soglia.
“Riguarda la decisione che deve prendere.”
“In parte, credo che permetterò a Gilly di farti domande di scienza.”
“La ringrazio della fiducia.” rispose Samuel con un inchino.
“Non farlo, non mi fido di te, è solo che farei un torto a Gilly se non mi fidassi almeno di lei.”
“Capisco.”
“Stammi a sentire, io non sono mia sorella Esther che si è circondata di persone fidate, io sono una parlamentare, sto tutti i giorni a contatto con gente che ha sempre ulteriori motivi per quello che fa, e ho imparato a riconoscerli.”
“Non capisco.”
“Io credo che tu nasconda qualcosa, non so se tu sia un pericolo o cos'altro, ma c'è più di quanto appare in te.”
“Allora perché ha deciso di lasciarmi fare.”
“Perché giudicare la gente su una sensazione sarebbe una pessima lezione da dare a Gilly, inoltre l'hai detto tu stesso, dovrei fidarmi più di lei.” Poi Madgalen si avvicinò a Samuel ”Ma sta certo che se fai qualcosa di male, farò in modo che la tua vita diventi un inferno, dovessi consegnarti a Satana di persona.”
“Con degli amici così, Gilly ha più di una possibilità.” rispose Samuel. Allontanandosi senza aspettare la reazione della donna, mentre Madgalen si riproponeva di tenere d'occhio il misterioso scienziato in erba.


Ci sarebbe poi il meme delle domande portato all'attenzione da harriet_yuuko che potete trovare qui meme

Comments

Gilly! Se quel Samuel ti tira un'altra volta i capelli, lo faccio sparire. Per sempre. Da tutti gli universi.

Comunque.
Mi è piaciuta un monte babbino, Gilly è un sacco Gilly e anche noi siamo un sacco noi ♥ c'è qualche erroraccio malefico però, ridacci un'occhiata quando puoi.
Domande:
la 13 per Widin, la 4 per Kiris. Per ora queste!
Widin: 13: does you character have sibling? Hoe many? Do they get along? Do they have a favourite?

Ehmm, purtroppo no, Widin è figlia unica in tutte le sue iterazioni, la sua versione di D&D/mondo da cui viene Yu ha un sacco di assistenti però XD

Kiris 4: How does your character react under intense stress? Do they snap? Are they prone to violent outburst? Or do they keep a calm head?

Kiris tendenzialmente regge molto bene lo stress dato che sta con Widin 24/24, le uniche cose che possano effettivamente farla scattare sono le situazioni di pericolo e il quel caso va in completa visione tunnel con l'intenzione di eliminare la minaccia in maniera veloce ma metodica.
SONO SERIAMENTE MORTA!XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
E' bellissima, e hai azzeccato tantissimo le voci dei vari personaggi! Ci sono diversi punti che mi hanno stesa, ma

Gilly gli aveva chiesto se voleva passare la notte lì data l'ora tarda, ma il ragazzo aveva rifiutato, sarebbe stato più al sicuro per le strade buie e piene di serial killer di Londra.

vince!XDDDDDDDDDDDDDDDd
Ah, e per il meme:

Michiru: 6 e 24
Serenity: 5 e 12
Aura: 3 e 21 (ok, visto che Aura è Aura, ovviamente interpreta la 21 in modo adeguato a lei!XD)
Michiru

6: How is your character's relationship with their parent? Are their parents alive?

Pessime, i suoi genitori adottivi sono i responsabili del complotto ai danni di hinow (quello in cui lei doveva morire) per questioni politiche, mentre suo padre reale è morto in battaglia combattendo in guerra. Sua madre in quanto Kami del vuoto si trova nella foresta sacrta, probabilmente il posto più pericoloso dove Michiru potrebbe andare. Da notare come l'interesse di Michiru per tutti loro rasenti lo zero, l'unica famiglia che gli serve è sua sorella Hinow e gli oracoli oscuri.

24: Is you character spiritual? Religious? Devout? Or do they move towards atheism? Is that unusual in that universe?

Dato che i Kami non solo esistono ma hanno un ruolo all'interna della politica di Rokungan (loro e le persone che ne sfruttano i poteri) direi che essere atei sarebbe negare l'evidenza. Tuttavia i Kami sono più spiriti con cui le persone interagiscono, che vere e proprie divinità (sebbene i Kami maggiori possono essere molto forti sono lontani dall'essere onnipotenti). C'è poi da considerare che Michiru è fondamentalmente il messia di Rokungan, che ha deciso di lavorare per il male invece di salvarli, e a poi deciso di lavorare contro tutti perchè l'unico modo per realizzare un mondo dove possa stare con sua sorella è fare guerra a celo e terra contemporaneamente. Si Michiru ha dei problemi, molti.
Serenity: 5 e 12

5: Imagine your character is expecting their first child. How do they react? Was it plannned, accidental?
Tranquilla, le cose in grado di smuovere Serenity sono poche, di sicuro starà pensando come organizzargli una sistemazione e valutando quanto dovrebbe imporsi nella sua via, sarà anche curiosa se seguirà le sue orme oppure deciderà di fare qualcosa di diverso, o se possa diventare una minaccia. Accidentale suppongo, anche se non credo Serenity prenderebbe particolari precauzioni contro. La versione del D&D di Kit probabilmente starebbe più attenta, ma se accadesse starebbe fuori dai guai fino alla nascita del figlio, ma non credo cambierebbe modo di vedere il mondo.

12: Your character is trasported into our universe for a day. How do they react? Do they manage to find you?
Con i suoi poteri? I, for one, welcome our new overlord, o molto probabilmente la rezione iniziale sarebbe capire dov'è e cercare un posto tranquillo in cui stabile una base operativa e vedere se è il caso di tornare a casa (un posto con sole e spiagge probabilmente), la versione del D&D di Kit probabilmente diventerebbe capo di qualche multinazionale. La Serenity originale mi cercherebbe solo se venisse a sapere che so il suo vero nome.
Aura: 3 e 21
3: When did your character first come into existence in your mind?
Credo mentre stavo giocando ad hack, mi serviva un riferimento di creazione per le armi leggendarie, qualcosa che fosse allo stesso tempo potente, ma incapace di agire e Aura era una buona candidata, anche se la decisione finale e dovuta al design del personaggio sopratutto il ferma-mantello col simbolo di infinito.
21: How difficult is it for your character to strike up conversion with a stranger? Would you consider them particularly social inept?
Al di la delle limitazioni pratiche (essere dio) Aura è una persona che ha paura della propria influenza sul mondo, le uniche persone con cui parla “regolarmente” sono Yu e Kakurine e in generale è per chiedere scusa di qualcosa. Avere poi sempre un'aria malinconica non aiuta molto nelle conversazioni (o sapere tutto ciò che hai fatto nella vita XD), quindi la ritengo un personaggio abbastanza timida e schiva. Le due metà di besm sono migliori come interazioni, ma in generale non lo sono come qualità delle conversazioni.
Letta anch'io!! E' bellissimo leggere una fanfic sul Besm di Londra, ed è fatta proprio bene, mi son divertita un sacco! Uhm dunque Gilly intende acculturarsi di scienza... certo potrebbe andare da Piero Angela no????
Bene, vedremo gli sviluppi stasera! Per il meme domando la prossima volta!!